mercoledì, aprile 05, 2006

Dal Vangelo secondo E. A. Poe - Il cristo

Apri le porte ed entrò, attraversato dallo spirito dei tempi antichi. Il cristo era là, davanti a un uomo con la veste bianca; e nudo e povero, senza una casa, un tozzo di pane o un bastone lo fissava. Con l’aria di un uomo, si appollaiò su una sedia e fissò la grande corona in oro dell’individuo in bianco. Il cristo lo guardò con occhi posseduti da mille fantasmi e aprì la bocca: - Vivrai tu come io ho vissuto, in povertà, in disgrazia, con gli oppressi, con i deboli, per gli oppressi, per i deboli, e sposerai appieno le mie umili scelte di vita? -
Allora disse il papa: - Mai più -.

Rendiamo grazie ad'Io.

Nessun commento: