mercoledì, aprile 05, 2006

Dal Vangelo secondo Tarantino - La crisi di Lazzaro

Sei giorni prima della Pasqua, Gesù si fermò a bere un whisky in un bar della Betania, quando rivide Maria. Maria era quella che asciugò le macchie sangue dalle mattonelle del suo bagno durante l’ultimo party di capodanno, e Gesù le voleva bene. Maria andò da Gesù a dirgli: - Signore, mio fratello si droga ed è in overdose. - All’udire questo, Gesù disse: -Merda, gliel’avevo detto a quello stronzo di smettere con quel vizio del cazzo. Che Dio protegga quell’uomo.- Così spiegò ai discepoli che Lazzaro, fratello di Maria, si era addormentato. E i discepoli, fraintendendo le parole del Maestro, dissero: -Signore, se è addormentato, guarirà-. Così Gesù disse loro apertamente: -Quello stronzo di Lazzaro ha continuato a drogarsi nonostante l’avessi avvertito. Ora è in overdose e probabilmente non si sveglierà più. E’ morto, razza di teste di cazzo. Siete stupidi come dei muli. Orsù, andiamo da lui!- E Tommaso disse ai condiscepoli: -Andiamo anche noi, magari gli è avanzato qualcosa.- Venne dunque Gesù e trovò Lazzaro morto già da quattro giorni. Marta, sorella di Maria e Lazzaro, come seppe che veniva Gesù, gli andò incontro. Marta disse a Gesù: -Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto.- Gesù la guardò negli occhi e disse: - Ami tu il signore Dio tuo vero?- Gli rispose: -Si, o signore, io lo amo e credo che tu sia il figlio di Dio che deve venire nel mondo-. Gesù disse: -Allora va’ da lui- Gesù estrasse la pistola dalla cintura di pelle di lupo e sfondò il cranio alla sorella di Lazzaro. Giunto da Lazzaro, vide il sepolcro chiuso da una pietra. Disse Gesù: - Togliete la pietra! -. E Maria, la sorella di Lazzaro, disse: - Così il puzzo di cadavere infesterà le strade e la gente vomiterà sul terreno la peperonata della sera precedente- Gesù estrasse la pistola dalla cintura di pelle di lupo e sfondò il cranio all’altra sorella di Lazzaro. La tomba fu aperta e Gesù vi si pose davanti: - Cristo santo! - disse - Maria aveva ragione!-. Così tolse dalla cintura di pelle di lupo una siringa e la conficcò in pieno petto al cadavere del povero Lazzaro. Lazzaro prese vita e urlò. Gesù disse: -Lazzaro, vieni fuori! - Il corpo uscì portando con sé il fetido odore della morte. I discepoli gridarono al miracolo quando il figlio di Dio estrasse la pistola dalla cintura di pelle di lupo e sparò tre colpi alla testa del cadavere ambulante che cadde a terra. -Dopotutto era rimasto da solo.- disse Gesù.

Parola d'un signore.

Nessun commento: